Fortezza dello storico Parco Nazionale di Louisbourg

Cenni sorici

Fortezza dello storico Parco Nazionale di Louisbourg
© Parcs Canada

I francesi si stabilirono a Louisbourg nel 1713, dopo aver ceduto i territori dell ‘Accadia e di Terranova agli inglesi, secondo gli accordi del trattato di Utrecht, che mise fine alla guerra di Successione Spagnola. Gli unici possedimenti francesi di quello che oggi e’ il Canada Atlantico, erano le isole di Cape Breton (Promontorio di Breton) e di Prince Edward (Principe Edoardo), che a quel tempo erano nominate isola Reale e isola di San Giovanni. I francesi misero in uso queste isole come base per la lucrativa pesca del merluzzo nelle Grandi Secche.

Nel 1719 iniziarono la costruzione, a Louisbourg, di una cittadella fortificata, che fu completata alla vigilia del primo assedio, nel 1745. La cittadella, con la colonia lungo la riva del porticciolo, si sviluppo’ rapidamente in una fiorente comunita’. La maggiore ricchezza per la prosperita’ dell’isola Reale proveniva dalla pesca del merluzzo. Il merluzzo veniva salato ed esposto all’aria lungo le spiagge di Louisbourg ed il porto e, dopo il disseccamento, veniva esportato. Louisbourg divenne poi un centro commerciale importante, dato che importava anche manufatti ed altre merci dalla Francia, dal Quebec, dalle Indie Occidentali e dalla Nuova Inghilterra.

Verrebbe pensato che la fortezza dovesse essere preparata a respingere ogni attacco nemico. Tuttavia, mentre il porto era ben difeso, il retroterra consisteva in una serie di basse colline, alcune delle quali pericolosamente vicine alle fortificazioni, che rappresentavano eccellenti posizioni per le artiglierie nemiche in caso d’assedio. Il primo attacco avvenne nel 1745, subito dopo la dichiarazione di guerra tra l’Inghilterra e la Francia. Con lo spirito di una crociata religiosa e sulla base di informazioni che definivano i difensori della fortezza di trovarsi giu’ di morale a causa di insufficienti rifornimenti e quindi sul punto di ammutinarsi, le truppe della Nuova Inghilterra sferrarono un attacco a Louisbourg.

In 46 giorni la fortezza fu espugnata. Dopo tre anni di occupazione e nonostante il disappunto delle truppe della Nuova Inghilterra, la cittadella venne restituita ai francesi con il Trattato di Aix-la-Chapelle. Nel 1758 Louisbourg venne assediata una seconda volta. In mancanza di una forte flotta per la difesa esterna, Louisbourg si trovava nell’ impossibilita’ di difendersi. Un’armata britannica composta da una frotta di 16,000 combattenti e appoggiata da 150 battelli da guerra, catturo’ la fortezza in sette settimane. I britannici demolirono la fortezza e le sue mura, con la ferma determinazione che Louisbourg non dovesse piu’ divenire una base francese fortificata.


La sua ricostruzione